GIOVANNI DEL PONTE

GIOVANNI DEL PONTE

  Appassionato di fumetti e di cinema, dai 14 ai 30 anni si è cimentato nella regia per il cinema indipendente realizzando vari corti e mediometraggi, proiettati al Festival Internazionale Cinema Giovani (ora Torino FIlm Festival). Il suo ultimo mediometraggio è Futuro remoto (1990), commedia fantascientifica in omaggio al "disney italiano" Romano Scarpa e alle sue storie di Topolino. Dopo la maturità classica si è iscritto alla facoltà di Lettere e, in quel periodo, fu tra gli ideatori della fanzine Filmania's Slurp, in cui venivano recensiti film di genere horror e fantastico. Nel 1985 venne pubblicato un numero monografico sul cinema fantastico giapponese, scritto dall’esperto Riccardo F. Esposito. Il suo primo libro, Gli Invisibili e il segreto di Misty Bay venne pubblicato nel 2000 dalla Sperling & Kupfer; al primo fecero seguito altri cinque libri della stessa serie. A ottobre 2008 De Agostini ha pubblicato il suo romanzo più recente, Acqua tagliente.


Partecipazione a LEGGERMENTE



22 marzo 2012  III  edizione