MATTIA CONTI

MATTIA CONTI

 "La mia grande passione è raccontare storie". E' proprio questa passione, unita all’amore per le parole, che ha portato Mattia Conti, 24 anni, studente IULM, a volare oltreoceano per ritirare il premio "Prada Journal", il contest letterario promosso dalla maison italiana e da Giangacomo Feltrinelli Editore per coltivare talenti emergenti ed esplorare i legami tra moda e letteratura. Con il racconto "Gli occhi di Malrico", Mattia ha conquistato i membri della Giuria, che lo hanno "incoronato" vincitore insieme ad altri quattro giovani scrittori (Leisl Egan, Angel Mario Fernandez, Sarah Harris Wallman e Peng Yang), selezionati su oltre 1313 autori di manoscritti da 21 Paesi. La premiazione si è svolta nell’Epicentro Prada di Broadway, lo store italiano della griffe a New York. La serata, condotta dall'attore Oliver Platt, si è aperta con una lettura dei racconti vincitori: a dare voce al racconto dello studente IULM è stato lo scrittore statunitense Jay McInerney. "Il viaggio a New York e uno scrittore come Jay McInerney che legge il mio racconto sono stati un'emozione grandissima", dice Mattia, lecchese, iscritto al Corso di Laurea Magistrale in Televisione e già vincitore  nel 2011, del Premio Campiello Giovani. E aggiunge: "Non potevo chiedere di più, anche perchè, grazie a questo premio, il mio racconto sarà tradotto e distribuito a livello internazionale. E per un ragazzo che spera di fare della scrittura la propria vita è moltissimo".


Partecipazione a LEGGERMENTE



22 marzo 2012  III edizione